SAR

 

Temperatura: +10÷-5°C

Potenza: 2,8÷7,6 kW

Montaggio a parete

R404A | R134a

A: 695÷857 mm | L: 814÷1.280 mm | P: 945÷1.260 mm

Umidità Umidità: 60÷80%

 

Per maggiori dettagli scarica il nostro videocatalogo

 

Descrizione

I modelli della serie SAR sono gruppi frigoriferi monoblocco specializzati nel riposo, post salagione, dei prosciutti all’interno di celle di piccola e media cubatura a destinazione commerciale.

Le unità SAR sono denominate “minicondizionatori” per il controllo costante e dettagliato di temperatura e livello di umidità durante il funzionamento.

Il campo di lavoro comprende temperature di esercizio da +10° a -5° mentre il range di umidità realizzabile varia da 40% a 60%.

La serie SAR è proposta in 3 modelli, differenti per potenza e dimensioni: SAR 221 (potenza frigorifera 2,8kW), SAR 135 (potenza frigorifera 4,8kW) e SAR 235 (potenza frigotifera 7,6kW).

Tutti i modelli sono in grado di riprodurre cicli di riposo e stagionatura personalizzati attraverso un attento controllo entalpico con corretti ricambi d’aria con l’esterno nelle ore più fresche, garantendo la produzione in tutte le stagioni con qualsiasi variazione climatica esterna.

Progettate a partire da una compatta e funzionale carrozzeria in lamiera d’acciaio zincata, dotata di pannelli asportabili per un comodo accesso ai componenti interni, le unità SAR sono dotate di compressore ermetico, completo di protezione motore, sistema di espansione tramite valvola termostatica, evaporatore (con portata d’aria da 800 a 2700 m³/h) e condensatore con ventilatore a 4 poli, equibaggiato con variatore di velocità e pressotato ventola per una precisione ottimale di condensazione.

Le unità sono consegnate già cariche di refrigerante e complete di ricevitore e separatore di liquido con valvola di sicurezza e batteria di scambio termico associate o poste sull’evaporatore.

Filtro deidratore e pressostato di massima e minima taratura, fisso o regolabile a riarmo automatico.

Per i modelli di piccole dimesioni l’equibaggiamento standard comprende la bacinella di raccolta dell’acqua di condensa che diversamente viene fatta evaporare in modo automatico durante il funzionamento e convogliate a perdere tramite tubazione apposita.

Elemento distintivo del SAR è il sistema di umidifica-deumidifica, necessario alla realizzazione dei cicli di riposo.

Regolato direttamente da una centralina elettronica, il sistema di controllo dell’umidità a resistenze elettriche basa il suo funzionamento sull’acqua immessa in modo automatico dal sistema idrico di rete al quale è collegata la macchina.

La fase di deumidifica precede un processo di post riscaldamento a recupero mentre la temperatura all’interno della cella è regolata tramite riscaldamento elettrico.

Lo sbrinamento dell’unità, programmabile, avviene per gas caldo e doppio solenoide.

Veloce e semplice, l’installazione a parete delle unità SAR, risulta non invasiva per il volume della cella e richiede un unico foro dove verrà inserita la parte evaporante che non necessita di ulteriori collegamenti.

La distribuzione dell’aria all’interno della cella è ottenuta con l’ausilio di una griglia direzionale, dotata di alette regolabili sia in senso orizzontale che verticale.

A richiesta la canalizzazione di mandata dell’aria.

Completano la dotazione standard il quadro elettrico con fusibili di protezione, il cavo di potenza (massimo 3m) e il cavo con pannello portasonde (massimo 5m) per il preciso rilevamento del livello di umidità e temperatura all’interno di tutta la cella.

Le funzioni del SAR sono agevolmente programmabili e personalizzabili tramite una pratica centralina di controllo con pannello remoto di comando per la regolazione di temperatura, umidità, tempi di funzionamento e arresto concludendo il profilo di una macchina efficiente, ad alta precisione e adatta a risponedere alle specifiche esigenze dei prodotti e dell’utilizzatore.

Gli optional disponibili per i SAR sono consultabili sul videocatalogo.